Instagram Stories: i consigli per creare storie appassionanti

-

Le Stories rappresentano un elemento fondamentale di Instagram per le numerose potenzialità che le caratterizzano. A mano a mano che il tempo passa, esse sono diventate sempre più importanti, e anche le aziende hanno iniziato a utilizzarle. Secondo le stime, sono circa 300 milioni le persone che usano Instagram ogni giorno pubblicando le Stories.

Non tutti ricordano che all’inizio questa funzione era stata introdotta allo scopo di reagire al boom di Snapchat; adesso sono le Stories di Instagram a dominare il panorama, avendo ottenuto un successo di livello assoluto, forse addirittura impossibile da prevedere.

Come si realizza una Story di Instagram

Per la creazione delle Stories, l’obiettivo deve essere quello di riuscire a generare una connessione diretta con la propria audience. Le aziende che sfruttano questo strumento di comunicazione, per esempio, devono essere in grado di costruire un legame anche personale: ecco spiegato il motivo per il quale le Stories devono risultare per quanto possibile avvincenti e capaci di coinvolgere.

Leggi anche:  Come ricevere instagram followers gratis, qualche trucchetto

In primis si deve badare all’illuminazione avendo cura di scegliere un tipo di luce naturale. Se si ha la possibilità di scegliere il momento in cui realizzare la Story, è preferibile farlo subito dopo l’alba o circa un’ora prima del tramonto. Chi non vuole acquistare un set di luci, quindi, deve solo imparare a gestire al meglio la luce naturale: con un po’ di esperienza la si può sfruttare in modo da valorizzare qualunque tipo di pelle (a prescindere dalla tonalità) e prevenire ombre sgradevoli.

È questa la ragione per la quale le ore centrali della giornata sono da evitare, in quanto una luce eccessiva può, appunto, produrre ombre poco piacevoli e causare sovraesposizione.

Come si utilizza la fotocamera dello smartphone

Non è detto che per ottenere foto e video di alta qualità serva una macchina fotografica altamente professionale. Uno smartphone di ultima generazione, infatti, è più che sufficiente per avere risultati impeccabili da questo punto di vista.

Attenzione, però: è bene evitare di utilizzare la fotocamera di Instagram, mentre bisogna ricorrere a quella nativa, perché solo così si può beneficiare di riprese video perfette. I video che vengono creati da Instagram hanno una risoluzione più bassa; inoltre, garantiscono un minor numero di funzionalità per il montaggio.

Leggi anche:  Whatsapp non funziona cosa fare?

Attraverso lo smartphone, inoltre, è possibile registrare usando il formato RAW, grazie a cui è possibile avere, in vista della post produzione, file di diverse estensioni, evitando che si applichi una qualunque compressione.

La registrazione dei video

Per registrare i video il telefono può essere tenuto sia in verticale che in orizzontale. Tuttavia se si ha la possibilità di scegliere è meglio tenere il telefono in verticale, per andare incontro agli utenti che, in genere, tengono il telefono in questo modo – in verticale, appunto – quando navigano.

Vale la pena di tener presente che le Stories possono essere integrate da animazioni e file musicali. Si tratta di opzioni che meritano di essere sfruttate per costruire contenuti il più possibile originali e sorprendenti, capaci di conquistare l’attenzione. Nel novero dei tool gratuiti che possono essere utilizzati per la creazione di animazioni c’è, per esempio, Adobe Spark.

Questo strumento può essere impiegato dal computer o scaricato come app sul telefono. Il suo funzionamento è davvero semplice: dopo che si è scelto un modello avanzato, è sufficiente selezionare la palette colori e a quel punto salvare il lavoro.

Leggi anche:  Perché un’azienda deve avere un profilo Instagram

Il montaggio dei video (e altri suggerimenti)

La durata è una caratteristica molto importante delle Stories di Instagram, visto che è necessario rispettare il limite di 15 secondi per i video. Pertanto occorre cercare di essere il più possibile sintetici e ingegnosi con il montaggio video, in modo da utilizzare nel migliore dei modi il tempo che si ha a disposizione.

È possibile sempre utilizzare un programma di editing video per eliminare le pause che non servono e i momenti, per così dire, inutili; non è necessario avere competenze tecniche da professionisti per sapere come usare un software di questo tipo. Se si vuol aggiungere un brano musicale a una Story di Instagram, infine, bisogna usare un’altra app dello smartphone per riprodurre la canzone scelta (Spotify, per esempio) e poi cominciare la registrazione del video; la musica, comunque, può essere aggiunta anche dopo con InShot.

FOLLOW US

3,376FollowerSegui
0IscrittiIscriviti
spot_img

Related Stories