Come creare un’app: una guida facile per tutti

creare un'app android

Android, il sistema più aperto presente sul mercato, mette a disposizione numerose applicazioni, vediamo insieme come creare un’app

Creare un’app Android – In un mondo in cui l’essere multitasking è diventata una necessità più che una scelta, i dispositivi mobili sono spesso il mezzo che utilizziamo per alleggerire le incombenze della quotidianità e riuscire a stare al passo con i tempi.

Rivoluzione delle app

L’avvento delle app, parola che non rappresenta un acronimo bensì una abbreviazione del termine application software, ha cambiato la vita di ognuno di noi.

Lunghe file agli uffici postali evitate grazie alla prenotazione via app, nessuno step in edicola per l’acquisto del biglietto dell’autobus ma il suo reperimento via app, nessuna attesa al centralino del gestore telefonico per controllare le opzioni attive, basta l’app.

Un selfie da mandare al fidanzato in trasferta di lavoro, l’addio al nubilato dell’amica, frammenti di quotidianità resi più belli dalle app per modificare le foto, senza essere esperti di Photoshop.

Ti potrebbe interessare :  Le app di ristoranti migliori per il tuo smartphone: come scegliere quella giusta

E la rivoluzione dei social media? Quanto era complicato un tempo organizzare le pizzate con i compagni del liceo l’ultimo venerdì del mese? Montagne di sms, telefonate rimbalzate fra amici e imprevisti dell’ultimo secondo, come la fine del credito residuo.

unisciti al canale telegram android secrets

Poi sono arrivati i gruppi su WhatsApp. Come creare un’app per qualsiasi azione sembra essere l’interrogativo che ci accomuna tutti noi nativi digitali, forse un giorno riusciremmo a sviluppare un’app android che ci prepari anche il caffè, intanto vediamo la loro nascita ed evoluzione.

La storia delle app

La prima azienda a creare un’applicazione è stata la IBM con il primo telefono smart con implementazione di 10 semplici app, come la rubrica, il calendario, la calcolatrice e l’orologio.

Nokia fu invece la prima ad inserire un gioco per cellulari, ossia Snake. Nel 2008 però Apple presenta l’inedito App Store, in un gioco di parole tra App(lication) e App(le).

Nello stesso anno Google presentò l’HTC Dream, con il sistema operativo Android e da lì il trampolino di lancio per il mondo della tecnologia moderna.

Perchè scegliere android

In quello stesso anno, quando entrambi i colossi dell’informatica Google ed Apple insegnavano al mondo analogico come creare un’app, la concorrenza fra le due rendeva a noi fruitori la vita più semplice.

Ti potrebbe interessare :  Piratestreaming | Scopri il nuovo sito per le serie tv in streaming

I dati attuali nello sviluppo app android testimoniano l’elevata importanza di questi programmi che ormai vengono utilizzati da ciascuno di noi per effettuare tutte le operazioni svolte con lo smartphone.

Ad oggi, l’App Store di iOS conta circa 2.2 milioni di applicazioni ed il Google Play di Android addirittura 2.8 milioni.

Perché quindi una fetta più ampia di popolo preferisce sviluppare app Android? Perché android è un sistema operativo fortemente aperto, tutti coloro che masticano un linguaggio basilare di linguaggi di programmazione, di Java e XML possono cimentarsi nello sviluppo app android e provare a farsi strada nel mondo del Play Store.

Alcuni motivi per cui Android è superiore ad iOS

Quando si sceglie come creare un’app è importante tener conto del dispositivo su cui questa verrà istallata e fare delle indagini di mercato per scegliere il sistema operativo più adatto.

Come abbiamo visto dai dati di vendita, Android resta la scelta migliore per creare un’app.

Che si tratti di un’applicazione di home banking per controllare il conto corrente, di quella per leggere la rassegna stampa del giorno, consultare il meteo o semplicemente le più comuni ed usate app di messaggistica come WhatsApp e Facebook Messenger, la loro diffusione resta una delle ragioni di guadagni multimilionari per i colossi mondiali dell’informatica.

Ti potrebbe interessare :  fb Facebook | Libra la nuova criptovaluta di Zuckerberg

Sviluppare un’app android significa far ricorso al sistema più open source a disposizione sulle piattaforme.

Basti pensare all’assenza del dispositivo iTunes per gestire alcune funzioni essenziali come l’importazione e l’esportazione su e da pc di foto, video e brani musicali.

Con Android è tutto diretto ed immediato

Con la piattaforma Android, è possibile installare applicazioni da Android Market, dal vostro PC semplicemente copiando il file sul cellulare (file .apk), o addirittura il trasferimento via Bluetooth.

Infatti, è possibile installare applicazioni semplice come “ufficiali” le applicazioni create da sviluppatori Android.

Per gli sviluppatori, questa è una vera benedizione, perché non c’è bisogno di affidarsi esclusivamente ad un emulatore per assicurarsi che l’applicazione funzioni correttamente.

L’app perfetta dovrebbe essere efficiente, completa, semplice e graficamente gradevole. Ma il feedback sicuramente più valido resta sempre il giudizio dell’utente.

Proprio perché esistono anche app “farlocche”, prima di scaricare un’app, leggete i commenti degli altri utenti che l’hanno già usata: se i giudizi sono tutti positivi, è facile che si tratti di una buona applicazione.

Android Secrets

Blogger per il sito Android Secrets  con 200.000 visualizzazioni mensili, Youtuber del Canale Android Secrets con 26000 iscritti, Amministratore della Pagina  e Gruppo Facebook con 11.000 iscritti

Potrebbero interessarti anche...